Back blog button Icona ricerca
Back blog button Blog
Come ottenere il massimo dal tuo negozio online

Vendita-onlineSono molti i commercianti che decidono di spostare la vendita dei loro prodotti online, oppure semplicemente di integrarla. Troppo spesso però non si fa questa manovra nel modo giusto e si crede che avere un negozio online possa risolvere ogni problema: le vendite decolleranno, finalmente ti libererai di quei resti di magazzino e tutto sarà più roseo. Ma non funziona proprio così.

L’e-commerce è autonomo

Il negozio online è un vero e proprio “store” e va gestito come tale. Aprire un e-commerce non significa avere un negozio virtuale che vende al posto tuo consentendoti di stare sdraiato sul divano o di gestire solo il negozio fisico. Il negozio online deve avere le stesse attenzioni di quello fisico: devi pensare che stai aprendo una succursale del tuo negozio in mattoni, una nuova sede nella quale probabilmente non metterai commessi ma addetti alle vendite digitali. Quindi devi porti qualche domanda prima di avventurarti online: devi avere un business plan, devi dedicare una parte del budget al marketing, altro all’assistenza ecc.. proprio come faresti con un negozio fisico.

Rispettare le aspettative

Chi compra online vuole le stesse risposte di chi compra nel negozio per questo è importante che negozio fisico e negozio online siano sincronizzati, in modo da eliminare la possibilità di vendere lo stesso prodotto a due persone, una su Internet e una in negozio. Pensate che figuraccia! Grazie alla sincronizzazione il punto cassa Scloby è in grado di eliminare dal database tutti i prodotti venduti, per evitare brutte sorprese grazie alla piena integrazione tra negozio e vendita online. In soldoni: se c’è scritto “disponibile” deve esserlo davvero.

Dai le informazioni che cercano

Quando un acquirente si presenta in negozio e ha una domanda riguardo il prodotto che sta per acquistare, il commesso è pronto per rispondere. E online? Chi risponde al cliente? È possibile inserire una chat all’interno dell’e-commerce, che faccia le veci di un piccolo servizio clienti, ma è altrettanto efficiente scrivere descrizioni dettagliate dei prodotti e magari associare un blog al sito di vendita online. Non potete certo dimenticare i social, che sono indispensabili per far capire quanto il negozio sia all’avanguardia e attento al cliente. E un po’ di sana pubblicità? Sponsorizzeresti gli eventi relativi al tuo negozio fisico con manifesti e volantini? Sì? E allora perché non farlo per lo store online? Campagne di Facebook ads, Google Adwords, Twitter advertising sono alcune possibilità, ma altrettanto validi potrebbero risultare la presenza di un influencer nel negozio fisico, che poi parlerà online della sua esperienza e indirizzerà i suoi lettori anche all’ e-commerce.

Vuoi ricevere gratutitamente ulteriori approfondimenti sull'argomento?