Back blog button Icona ricerca
Back blog button Blog
Come tenere sotto controllo prodotti e ricavi? Con Scloby Analytics!

Che abbiate un bar, un negozio di abbigliamento, una catena di vendita o ristorazione, qual è la cosa più importante da tenere sotto controllo in un’attività? I prodotti, ovvio!

I commercianti e ristoratori come voi, sanno che è rischioso non monitorare con attenzione il venduto e il relativo ricavato. E lo pensiamo anche noi, i vostri amici del punto cassa più innovativo sul mercato.

Per questa ragione nel nostro servizio Scloby Analytics c’è un’intera sezione dedicata ai prodotti dove, divisi per categoria, potete analizzare il venduto, con informazione sul prezzo medio di una categoria di prodotti e i ricavi totali.

Come sempre nel nostro sistema, il primo passo da fare è selezionare l’arco temporale: qui trovate anche l’ora, che può esservi utile se volete fare una ricerca precisa che comprenda l’orario di apertura del vostro punto vendita.

Vuoi sapere quante magliette maniche corte gialle hai venduto in un certo periodo? Questa è la sezione di Analytics che fa per te.

La prima sezione mostra con un grafico a torta e una tabella queste informazioni, mentre sotto è possibile analizzare i dati aggregati secondo le categorie. È un’opzione che si può anche annullare, scegliendo di vedere le informazioni organizzate per prodotti in ordine alfabetico. Le colonne più importanti sono quelle che indicano la SKU – Stock Keeping Unit – il codice prodotto (non obbligatorio ma supportato), il prezzo base e quello medio, che tiene conto di eventuali maggiorazioni, offerte, sconti o promozioni. Un esempio: se normalmente vendi l’acqua a un euro ma nel menù di pranzo è scontata al 50 per cento, risulterà dal prezzo medio. Così in un oceano di offerte e riduzioni non perderai mai d’occhio la marginalità.

Volete far vedere quanto siete bravi al vostro amico, anche lui gestore di bar, ma senza Scloby? Nessun problema, anche questa sezione prevede di poter scaricare i dati, applicando i filtri che vi interessano, ed esportando in comodi file csv, che si possono aprire in Excel. Che aspettate?

Vuoi ricevere gratutitamente ulteriori approfondimenti sull'argomento?