Back blog button Icona ricerca
Back blog button Blog
Organizzare il magazzino è semplice con Scloby

È arrivata la nuova funzione magazzino di Scloby e per sfruttarla al meglio vi veniamo in soccorso con una formazione puntuale e personalizzata con i nostri operatori e alcuni post pensati per guidarvi nell’uso dello strumento.

Oggi parliamo di un passaggio fondamentale: come compilare la scheda prodotto.

La prima cosa da fare è abilitare la funzione magazzino. Questo fa aprire la scelta tra “semplice” e “distinta base”.

Se selezionate “semplice” viene tracciata la quantità di un dato prodotto: carico una maglietta e spunto la voce “scarica su vendita”. A questo punto per ogni pezzo venduto il magazzino si aggiornerà automaticamente. Segno 20 mozzarelle e se ne vendo 5 il sistema le scala e me ne restano 15.

Per l’uso della distinta base, cioè dell’elenco dei componenti, sottoprodotti e materie prime che compongono un prodotto finito, ci vuole qualche passaggio in più.

Quando si sceglie questa opzione compare la scritta “componenti distinta base”: da questa finestra si possono cercare i prodotti finiti, i semilavorati o le materie prime che compongono il tuo prodotto.

Facciamo un esempio pratico: la pizza. Utilizzi la distinta base per la tua Margherita: sarà formata da un semilavorato, per esempio il panetto di farina, dal pomodoro e dalla mozzarella. Il tuo semilavorato è composto però a sua volta da alcune materie prime come acqua, farina e lievito. Devi quindi fare una ricerca in Scloby delle componenti del tuo prodotto e segnalare le quantità: per ogni pizza usi 50 grammi di pomodoro? Lo scrivi nel momento in cui compili la scheda. Usi 50 grammi di mozzarella? Fai la stessa cosa!

Per i semilavorati invece vai a cercare la materie prime nell’elenco che hai memorizzato su Scloby e poi aggiungi la quantità da scaricare dal tuo magazzino per ogni semilavorato utilizzato. Per un panetto hai bisogno di un decilitro di acqua e 50 grammi di farina? Lo segnali nella tua distinta base nella scheda prodotto e le quantità presenti in magazzino saranno automaticamente scalate da Scloby ogni volta che preparerai una pizza! Ricordati però che il sistema non modifica la quantità di base. Se hai caricato la farina in chili devi scrivere 0.05 chili quando scrivi quanta te ne serve per un panetto e non 50 grammi.

 

Pensi che la distinta base sia utile solo per chi lavora nel settore della ristorazione?

Non è così! Questo strumento è utile anche per i altre attività. Se per esempio hai un centro estetico e vuoi capire quanti teli, maschere o cuffiette usi per ogni trattamento, puoi affidarti anche tu a questa funzione per tenere sotto controllo la quantità di sottoprodotti che sono necessari per il tuo servizio.

 

Vuoi capire con un solo sguardo se hai tutti i prodotti che ti servono? Nella sezione giacenze sono contrassegnati da un pallino verde se sono in quantità sufficiente, in giallo quando sono sotto scorta e in rosso quando sono terminati. Quando scendi sotto scorta? Lo decidi tu! Sempre nella scheda prodotto stabilisci la giacenza minima: hai deciso che meno di cinque panetti per la pizza sono un problema perché potresti non riuscire a soddisfare le ordinazioni dei tuoi clienti? E che dieci maschere di bellezza sono il numero minimo di magazzino sotto cui scendere? Memorizza queste informazioni nel sistema e quando scenderai sotto quelle quantità sarai immediatamente informato.

E con la funzione magazzino di Scloby controlli la situazione anche in cassa. Un indicatore verde, giallo o rosso ti avverte, con un colpo d’occhio, se i tuoi prodotti sono disponibili, sotto scorta o terminati.

Vuoi saperne di più su come usare al meglio la funzione magazzino? Continua a seguirci! Nelle prossime settimane ti guideremo alla scoperta di tutte le sue potenzialità!

 

Vuoi ricevere gratutitamente ulteriori approfondimenti sull'argomento?